la psicoterapia adleriana

La psicoterapia adleriana trae origine dalle teorie elaborate da Alfred Adler e ha come fondamento gli assunti principali della psicoanalisi, pur differenziandosi da essa in alcuni aspetti essenziali.

La psicologia di Adler, in maniera maggiore rispetto a quanto teorizzato da Freud, prende in considerazione l’essere umano come un organismo inserito all’interno di un contesto sociale in divenire e non considerato isolatamente.

Lo psicoterapeuta ad orientamento adleriano focalizza la sua attenzione non tanto sulle funzioni parziali di cui si compone l’individuo, ma studia la persona nella sua interezza.

Gli esseri umani sono infatti nati all’interno di una contesto sociale ricco di relazioni reciproche significative con le altre persone, delle quali l’individuo non può fare a meno.

La psicologia adleriana concentra, quindi, la sua attenzione, sia sui fattori ereditari, sia su quelli ambientali che sono all’origine dei disturbi dell’individui e non attribuisce mai ad uno solo di questi fattori l’origine del comportamento disfunzionale del soggetto.

Luisella Porporato

Vedi tutti gli articoli pubblicati dall'autore
psicoterapie
1]


Il sito Disclaimer Mappa del Sito Area riservata