Tecniche di gestione dello stress

Le principali tecniche per la gestione dello stress si suddividono in tecniche di rilassamento e tecniche di gestione dei processi mentali negativi.

Sapersi rilassare e’ molto importante per diminuire lo stress.
Tecniche di respirazione lenta e profonda, esercizi di Hata-Yoga e di rilassamento muscolare progressivo (secondo Jacobson) sono molto efficaci poiche’ agiscono sul sistema nervoso simpatico.
Infatti ogni volta che ci troviamo in una situazione difficile, minacciosa e quindi stressante si attiva il sistema nervoso simpatico: i muscoli del corpo si contraggono, la respirazione diviene corta ed affannosa, i battiti cardiaci aumentano, il quadro ormonale si modifica a causa dei valori elevati fra l’altro di adrenalina e cortisone.

Attraverso le tecniche di rilassamento e’ possibile raggiungere una normalizzazione dei battiti cardiaci, della pressione sanguigna, della respirazione, del tono muscolare etc.
Come conseguenza di questo processo di normalizzazione si raggiunge una sensazione di benessere, una diminuzione degli stati d’ansia, una maggiore capacita’ di concentrazione e le situazioni vengono percepite in modo piu’ positivo.

Rilassamento muscolare progressivo:

Negli anni ’40 dello scorso secolo sviluppo’ il medico americano E. Jacobson questa tecnica a cui diede il nome di “Progressive Relaxation”.
Secondo Jacobson impariamo piu’ facilmente a rilassarci se prima abbiamo contratto progressivamente per alcuni secondi i muscoli di tutto il corpo (cominciando ad esempio dalle mani, per poi passare alle braccia, alle spalle, al collo e cosi’ via). Questa tecnica e’ molto efficace contro i frequenti mal di testa e di schiena (spalle e zona lombare) dovuti a stati di tensione emotiva.

Respirazione lenta e profonda:

Durante gli stati d’ansia, di nervosismo e di rabbia la nostra respirazione diventa corta ed affannosa (concentrata nella parte superiore del torace). Una respirazione lenta, profonda (addominale) e’ invece legata a stati di rilassamento e serenita’ interiore, liberi da nervosismo e paure.
Per esercitare questo tipo di respirazione e’ necessario sedersi su di una sedia (non in poltrona!), in una stanza lontana da rumori eccessivi e rilassarsi. Poi iniziare ad inspirare lentamente “spingendo” l’aria in direzione dell’addome, ed espirare poi altrettanto lentamente fino ad avere la sensazione di essere completamente privi d’aria.

Meditazione e Hata-Yoga:

Esercizi di meditazione e di Hata-Yoga sono efficacissimi per raggiungere una complessiva serenita’ ed un equilibrio interiore.
Ci sono molti libri che descrivono gli esercizi piu’ semplici; a mio parere e’ comunque meglio iniziare frequentando dei corsi guidati da maestri Yogi esperti, poiche’ questi esercizi sono legati a filosofie orientali millenarie e sono quindi piu’ un “modo di essere” che dei semplici movimenti del corpo.

Ci sono poi altre tecniche come ad esempio il regolare esercizio fisico, dalla ginnastica alla corsa (molto efficace ed adatto a tutte le eta’ e’ il “walking”: camminare velocemente per circa mezz’ora senza fare pause) che vanno pero’ concordate e scelte in base al caso e alla persona in questione.

Elena Schädlich

Vedi tutti gli articoli pubblicati dall'autore
lo stress
1]


Il sito Disclaimer Mappa del Sito Area riservata