Caratteristiche individuali e sociali

Un tempo si pensava che l’anoressia, la bulimia e il disturbo da binge eating fossero disturbi molto diversi.

Le tre patologie sono infatti distinguibili dai differenti sintomi che manifestano, e da tratti di personalità dei malati peculiari a ciascuna delle malattie.
Ad esempio, le anoressiche sembrerebbero contraddistinte da una grande forza di volontà, mentre le bulimiche ne sarebbero prive.

In realtà, approfondendo gli studi sui disturbi alimentari, si è notato che i pazienti, col tempo, tendono a passare da un disturbo all’altro: un’anoressica può diventare bulimica, una bulimica può cessare di mettere in atto condotte eliminatorie ma comunque lasciarsi andare agli eccessi alimentari.
Per questo motivo, una diagnosi di disturbo alimentare non può essere statica.

Vi sono molti tratti che accomunano questi pazienti, a partire dal rapporto col cibo, per tutti molto importante e vissuto come soluzione ad ogni tipo di problema.
Si passa molto tempo a pensare al cibo, sia per evitarlo, per consumarlo, o per sentirsi in colpa a causa degli eccessi. Sembrerebbe che tale atteggiamento sia favorito da tratti individuali e dell’ambiente sociale di appartenenza.

Possiamo individuare:

- tratti fisiologici:

vulnerabilità genetica (tendenza ad ingrassare)

disfunzioni nella comprensione della sensazione di fame

disfunzioni nella comprensione di sazietà.

- tratti psicologici:

scarsa autostima (per piacere devo essere magro)

convinzioni (se sono magro, tutti i miei problemi si risolveranno)

difficoltà a modulare le emozioni (non provo nulla, oppure non so come contenermi)

difficoltà a comprendere le distanze tra sé e gli altri

vulnerabilità ai messaggi pubblicitari

preferenza per la semplicità (le esperienze intense sono difficilmente gestibili).

- tratti comportamentali:

dieta e condotte eliminatorie

evitamento delle situazioni in cui si è costretti a mangiare in pubblico (feste, ristorante…)

Ambiente sociale:

stress familiare: situazioni critiche, lotte per il potere.

Alessandra Banche

Vedi tutti gli articoli pubblicati dall'autore
disturbi alimentari
1]


Il sito Disclaimer Mappa del Sito Area riservata